Scambio tra Portland e Sacramento: si muovono Ariza, Bazemore e...

19.01.2020 17:00 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Scambio tra Portland e Sacramento: si muovono Ariza, Bazemore e...

Il mercato NBA continua ad accendersi, anche nei movimenti minori, volti a sistemare qualcosa a livello salariale per permettere a qualche squadra di risparmiare qualcosa sulla luxury tax, e ad altre di approfittarne ricavando qualche asset extra. 

È il caso dello scambio concluso nella notte tra i Portland Trail Blazers e i Sacramento Kings e riportato da ESPN: i Blazers hanno preso dai Kings Trevor Ariza, Wenyen Gabriel e Caleb Swanigan, cedendo in cambio Kent Bazemore, Anthony Tolliver e due seconde scelte al Draft. Questa mossa di mercato permette a Portland di tagliare di quasi la metà la luxury tax che avrebbe dovuto pagare a fine anno, risparmiando 12.5 milioni di dollari tra tassa di lusso (che scende a 7 milioni) e stipendi complessivi dei giocatori. Allo stesso tempo, la speranza è che un veterano come Ariza riesca a dare una dimensione perimetrale migliore rispetto a quella di Bazemore, che stava tirando solamente col 33% dall’arco e soprattutto col 37% da due punti, peggior dato della carriera. Anche Swanigan potrebbe rientrare nella rotazione dei Blazers, che lo avevano scelto al Draft nel 2017 prima di cederlo ai Kings in cambio di Skal Labissiere (attualmente infortunato, lasciando ulteriori minuti in rotazione al nuovo lungo). Il costo di tutto questo è stato piuttosto contenuto in due seconde scelte al Draft, mettendosi anche nella posizione di scegliere cosa fare di Ariza a fine anno, visto che i 12.8 milioni previsti per la prossima stagione sono garantiti solo in minima parte (1.8 milioni entro il 30 giugno). Per i Kings invece si tratta soprattutto di uno scambio in ottica Draft, liberandosi di un veterano che non aveva più particolarmente voglia di rimanere a Sacramento – in 13^ posizione in questo momento a Ovest – e degli 1.8 milioni previsti per l’anno prossimo, ritrovando un veterano come Tolliver che aveva avuto un impatto positivo nello spogliatoio nel 2016-17.