Doncic domina i Bucks, Lakers ancora KO, Suns sempre imbattuti

I risultati della notte NBA: Portland KO nel finale, Denver passa dopo due supplementari, TJ Warren ferma i gialloviola, Phoenix sempre ok
09.08.2020 09:43 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Doncic domina i Bucks, Lakers ancora KO, Suns sempre imbattuti

DALLAS MAVERICKS-MILWAUKEE BUCKS 136-132 OT
Probabilmente, la migliore gara di Luka Doncic in NBA, per avversario, qualità delle giocate, e contributo per la vittoria. Lo sloveno ha chiuso con una tripla doppia (la 17^ stagionale) semplicemente mai vista prima nella storia della NBA: 36 punti, 14 rimbalzi e 19 assist, suo nuovo massimo in carriera, con alcune giocate chiave arrivate nel supplementare. Si è opposto Antetokounmpo firmando 34 punti con 13 rimbalzi e 5 stoppate, insieme a lui anche il massimo stagionale da 34 di Brook Lopez (6/12 dalla lunga distanza) e i 21 con 11 assist di Khris Middleton.

INDIANA PACERS-LOS ANGELES LAKERS 116-111 
Continuano i problemi dei Lakers, nuovamente KO: stavolta, la sconfitta è arrivata subendo la rimonta dei carichissimi Pacers, guidati dal "solito" TJ Warren: 39 punti a referto, segnando sette punti in fila nel momento decisivo della sfida con un floater per il sorpasso sul 109-108, un tiro in sospensione e una tripla a 10 secondi dal termine per il +6 di Indiana. LeBron James, al rientro, ha chiuso a quota 31 punti con 8 rimbalzi e 7 assist, vedendo per la prima volta in stagione una sconfitta nonostante il trentello; la "colpa", come ammesso da lui stesso, è di Anthony Davis, che chiude con solo 8 punti ("ho sbagliato tutto")

MIAMI HEAT-PHOENIX SUNS 112-119
Chi invece non sta sbagliando niente è Phoenix, attualmente unica squadra imbattuta nella bolla, che con il successo contro gli Heat si porta a mezza gara di distanza dal nono posto di Portland, valido per entrare nel play-in contro Memphis (distante due gare). Sempre in fiamme Devin Booker, che chiude con 35 punti e il 57% dal campo nonostante abbia sbagliato tutte le 7 triple tentate nella sua partita. Per Miami, priva di NunnButler, e Dragic, ora ci saranno tre gare per cercare di blindare il quarto posto, con Indiana che ha lo stesso record della squadra della Florida.

PORTLAND TRAIL BLAZERS-LOS ANGELES CLIPPERS 117-122
Finale incandescente tra Blazers e Clippers, con Portland che subisce il parziale di 2-12 nel finale per la sconfitta che complica i piani di rincorsa ai playoff. Sconfitta propiziata dallo 0/2 ai liberi nel finale di Lillard, che non è riuscito ad essere decisivo (22 punti, 2/10 da tre punti), venendo anche "sfottuto" da Paul George (21 punti con 8/16 dal campo, 3/6 da tre) nel finale, scatenando un botta e risposta sui social nel post gara. Positivo al rientro Lou Williams, che sopperisce all'assenza di Kawhi Leonard

DENVER NUGGETS-UTAH JAZZ 134-132 2OT 
Partita folle tra Nuggets e Jazz conclusa solo dopo due supplementari con la vittoria di Denver, che nel finale dei tempi regolamentari aveva fallito la possibilità di chiuderla con una sanguinosa palla persa a 10" dalla sirena. Ottimo impatto al rientro per Jamal Murray, che ha chiuso con 23 punti, 12 rimbalzi e 8 assist in 39 minuti sul parquet, insieme a delle giocate fondamentali down the stretch. L'MVP però è Nikola Jokic, con 30 punti, 11 rimbalzi e 7 assist, più il canestro che ha forzato il secondo supplementare, rispondendo a Donovan Mitchell (5 punti con 12/33 dal campo, 5/16 da tre, 8 assist e 6 rimbalzi).