I Bucks si buttano via, Miami ipoteca la sere; Houston sorprende i Lakers

I risultati della notte NBA: Milwuakee si ritrova ad un passo dal baratro dopo un quarto quarto da tragedia, i Rockets si prendono Gara 1
05.09.2020 11:17 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
I Bucks si buttano via, Miami ipoteca la sere; Houston sorprende i Lakers

MIAMI HEAT-MILWAUKEE BUCKS GARA-3 115-100 (Miami conduce la serie 3-0)
Partita che rischia di essere spartiacque non solo nella storia della serie, con Miami che volando sul 3-0 ipoteca il passaggio del turno (mai una squadra è stata rimontata in questa situazione), ma nella storia recente e futura dei Milwaukee Bucks. La franchigia del Wisconsin, grazie a tre quarti convincenti, era riuscita a portarsi avanti di 12 lunghezze ad altrettanti minuti dalla fine, prima del quarto più tragico dell'era Budenholzer, terminato col parziale di 40-13 (il più largo margine nella storia in un quarto quarto di playoff), con i Bucks capaci di segnare un solo punto negli ultimi 5 minuti. Tra le prestazioni individuali, delude Giannis Antetokounmpo, che segna 21 punti con 7/21 dal campo e un terribile 0/7 nel tiro da tre, con 16 rimbalzi e 9 assist, insieme ai 22 i punti di Brook Lopez ed i 18 con 7 assist di Khris Middleton. In casa Heat, sempre più magistrale Jimmy Butler, che ne mette 30 tirando 7/13 dal campo e 14/19 dalla lunetta: 17 arrivano nel solo quarto quarto, dove si mangia la difesa della franchigia del Wisconsin. 

LOS ANGELES LAKERS-HOUSTON ROCKETS GARA-1 97-112 (Houston conduce la serie 1-0)
Nonostante l'incredibilmente intensa Gara 7 giocata 48h prima, i Texani si prendono anche Gara 1, sorprendendo i gialloviola. Dopo un primo quarto equilibrato Houston piazza un primo parziale nel secondo quarto e nel quarto tiene i Lakers a soli 18 punti segnandone 27. Russell Westbrook chiude con 24 punti, 9 rimbalzi e 6 assist, Gordon ne mette 23, mentre James Harden conclude con 36 punti tirando benissimo (12/20 dal campo, con 3/6 da tre e 9/12 dalla lunetta), per lui anche 5 assist, 2 rimbalzi, 2 palle rubate e una stoppata in 34 minuti sul parquet. Dall'altra parte LeBron James si ferma a quota 20 tirando 7/15 (2/7 da tre): nella sua partita anche 8 rimbalzi, 7 assist, 2 stoppate e 4 palle perse, mentre Anthony Davis ne mette 25 con 14 rimbalzi e 3 stoppate.