Valanga Boston, è 3-2; i Clippers vanno sul 2-1 grazie a George

I Celtics travolgono i Raptors in una Gara 5 senza discussioni, i losangeleni trascinati dall'ex OKC si riportano avanti su Denver
08.09.2020 09:48 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Valanga Boston, è 3-2; i Clippers vanno sul 2-1 grazie a George

TORONTO RAPTORS-BOSTON CELTICS GARA-5 89-111 (Boston conduce la serie 3-2)
La quinta sfida della serie tra Raptors e Celtics non ha storia, con i biancoverdi avanti di 14 a fine primo quarto e di 27 all’intervallo, gestendo comodamente il vantaggio nella ripresa e portandosi in vantaggio nella serie, a una sola vittoria di distanza dalle finali di conference. Toronto stabilisce un record negativo di punti nel primo quarto con solo 11, con la difesa di Boston che mette le tenaglie ai canadesi regalando un successo che li rende favoriti per il passaggio del turno: chi ha vinto Gara 5 da una situazione di parità è poi andato avanti oltre 8 volte su 10. A guidare i Celtics è stato un Jaylen Brown decisamente diverso rispetto a quello visto nell’ultima partita. Il numero 7 dei biancoverdi è semplicemente stato il migliore in campo con 27 punti finali, una difesa impenetrabile e la schiacciata della serie sulla testa di OG Anunoby, mettendo il punto esclamativo sul parziale iniziale di 18-5 della squadra di coach Stevens. Diversi da Gara 4, ma in negativo, anche i rendimenti dei Raptors, con Kyle Lowry e Fred Vanvleet assolutamente disinnescati dai biancoverdi. 

DENVER NUGGETS-L.A. CLIPPERS GARA-3 107-113 (Clippers conducono la serie 2-1)
Le chance di passare la serie di chi vince Gara 3 da una situazione di 1-1, invece, è del 73%: i Clippers si prendono questo vantaggio stastistico reagendo dall'apatica prestazione di Gara 2, con un parziale parziale di 23-10 negli ultimo otto minuti e mezzo di gara per cancellare uno svantaggio di 7 lunghezze e chiudere i conti. Paul George ha chiuso una delle sue migliori gare di questi playoff con 32 punti ed eccellenti percentuali (12/18 dal campo, 5/7 da tre e 3/3 ai liberi), guidando un attacco che ha avuto anche 23 punti con 14 rimbalzi e 6 assist da Kawhi Leonard e le doppie cifre di Marcus Morris (12), Montrezl Harrell (11) e Lou Williams (10). In casa Nuggets, non basta un Nikola Jokic in grande spolvero (nonostante fosse in dubbio fino in dubbio per un infortunio al polso) con 32 punti, 12 rimbalzi e 8 assist.