Il mercato non dorme mai: cambio di maglie per Love ed Aldridge?

Nonostante i temi principali siano decisamente altri, i GM NBA non dormono mai, con Cleveland e San Antonio che pensano a fare dei cambiamenti
06.05.2020 18:03 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Il mercato non dorme mai: cambio di maglie per Love ed Aldridge?

I Cleveland Cavaliers sono ancora bloccati nel pantano, con una ricostruzione dopo il secondo addio di Lebron James che non è ancora iniziata realmente. L'aggiunzione invernale di Andre Drummond, arrivato a prezzo di saldo, non è certo abbastanza per cambiare rotta. Kevin Love, quest'anno protagonista di diversi comportamenti "sopra le righe", è sia vittima che carnefice in questa situazione: il suo contrattone in scadenza nel "lontano" 2023 lo rende molto invidiato a livello di guadagni, ma allo stesso tempo è bloccato a livello competitivo. 

Situazione simile a San Antonio, con LaMarcus Aldridge che è il faro di una franchigia che dopo 22 anni sulla cresta dell'onda potrebbe finalmente dover ripartire dal basso. Solo il COVID-19 ha ritardato ciò che sembrava inevitabile, ossia l'esclusione dei neroargento dai playoff dopo più di due decadi consecutive: l'ex Portland sembra ormai un giocatore poco adatto al basket moderno, nonostante le sue qualità non siano certamente comuni. 

L'ipotesi rilanciata da Bleacher Report è di uno scambio tra i due, con contratti simili: San Antonio guadagnerebbe un giocatore più giovane, più duttile, e più idoneo al basket di Popovic, con le doti di passatore dell'ex Minnesota che farebbero certo comodo a Dejounte Murray e soci; in Ohio, accetterebbero di buon grado il contratto in scadenza nel 2021 di Aldridge regalerebbe maggiore flessibilità salariale con netto anticipo rispetto al contratto del numero 0.