Olimpia vincente nel finale con Sassari. Stasera c’è Venezia

I biancorossi ruotano tutti e 15 i giocatori in una partita divertente e piena di break e controbreak. Bell’impatto di Delaney e Punter.
21.08.2020 16:36 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Olimpia vincente nel finale con Sassari. Stasera c’è Venezia

Dopo sei mesi di inattività agonistica, l’Olimpia si toglie la soddisfazione di vincere, al ritorno in campo, contro Sassari, nel torneo di Cagliari, 86-82. E’ stato un esordio competitivo, con tanti break e controbreak e minutaggio ripartito tra 15 giocatori. Nel finale, ha vinto la squadra con due playmaker, Delaney e Rodriguez. Quattro uomini hanno segnato in doppia cifra, incluso Kevin Punter, autore della tripla che ha messo la parola fine alla gara. I falli hanno rimescolato un po’ le rotazioni soprattutto nel secondo tempo: ad esempio quattro giocatori sono stati impiegati nel ruolo di centro.

LA PARTITA – Il primo quintetto dell’Olimpia è formato da Delaney, Punter, Micov, LeDay e Hines. Il primo canestro ufficiale della stagione è stato una tripla dall’angolo di Micov su assist di Delaney. Sassari è partita 7-0, poi l’Olimpia ha risposto con lo stesso parziale e Delaney prima di uscire ha superato con un gioco da tre punti. La prima schacciata della stagione l’ha realizzata Kevin Punter convertendo una palla rubata a metà campo. Nel primo periodo sono stati alternati due quintetti differenti fino a quando, al secondo fallo di Hines, Tarczewski è diventato il centro della prima unità, che ha provocato il primo allungo sul 30-23. Al terzo fallo di Hines, è toccato a Paul Biligha occupare lo spot di “numero 5”. Qui Sassari con un 9-0 firmato da Jason Burnell è tornata avanti, ma solo per un attimo. La prima tripla di Datome, un contropiede chiuso da Rodriguez e infine una conversione a rimbalzo di Moraschini hanno generato il nuovo 7-0 di Milano. Ma in una partita con tanti parziali, Sassari è tornata in parità prima che l’Olimpia finisse il periodo con un assist di LeDay per Tarczewski e infine una palla rubata da Delaney per il 43-39. Il primo quintetto della ripresa ha battezzato gli esordi di Cinciarini, Moretti e Brooks. Come nel quarto iniziale, Sassari è partita meglio, tornando subito al comando con una tripla di Spissu. Milano  ha replicato con cinque punti consecutivi di Micov. Una sfuriata di Stefano Gentile, due triple cosecutive, ha permesso alla Dinamo di schizzare a più quattro. L’Olimpia ha impattato con due jumper dalla media di Datome, ma Sassari ha finito il terzo periodo in vantaggio 61-59, con l’aggravante del quarto fallo fischiato a Delaney all’inizio del quarto quarto dopo la sua tripla del meno uno. Lo stesso è successo poco dopo a Kyle Hines e l’Olimpia ha giocato anche con LeDay da 5. Per tornare avanti sono serviti prima due tiri liberi di Rodriguez e poi una tripla di Datome. Chacho Rodriguez con una palla rubata e un floater ha scavato il vantaggio quando Milano ha usato il doppio playmaker aprendo sei punti di margine. Nel finale, Coach Messina ha schierato oltre i due playmaker anche Shields da 4, nell’86-82 conclusivo.

IL TABELLINO

Dinamo Sassari-Olimpia Milano 82-86 (20-20; 39-43; 61-59)

Dinamo: Spissu 5, Bilan 18, Treier 6, Pusica 17, Kruslin. Devecchi, Re, Burnell 12, Bendzuis 7, Gandini 1, Gentile 16.

Olimpia: Punter 10 (/1/1, 2/6, 2/2 tl), LeDay 5 (0/1, 0/1, 5/6 tl), Moretti (0/1 da 3), Micov 11 (1/2, 3/4), Moraschini 7 (1/2, 3/4), Roll (0/2 da 3), Rodriguez 8 (3/4, 0/1, 2/2 tl), Tarczewski 8 (3/3 da 2, 2/4 tl), Biligha (0/1 da 2), Cinciarini, Delaney 18 (3/5, 3/4, 3/3 tl), Shields 3 (1/2, 0/3, 1/2 tl), Brooks (0/1 da 2), Hines 6 (2/3, 2/4 tl), Datome 10 (2/3, 2/3, 0/2 tl).

Arbitri: Begnis, Vicino, Quarta.

IL PROGRAMMA – L’Olimpia torna in campo contro la Reyer Venezia nella seconda giornata del torneo “City of Cagliari”. Palla a due alle 20.30, diretta su Dinamo Tv.