Dove andrà James Harden? Intrighi con Phila, Brooklyn sonda alternative

Si complica sempre più il futuro dell'MVP 2018: i Sixers smentiscono la possibilità Ben Simmons, mentre i Nets si guardano intorno
19.12.2020 17:08 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Dove andrà James Harden? Intrighi con Phila, Brooklyn sonda alternative

Con l'estensione salariale di Giannis Antetokounmpo ed il rinnovo pluriennale di Anthony Davis, l'unico grande nome rimasto sul mercato NBA è quello di James Harden, ai ferri corti con la dirigenza degli Houston Rockets e che ha già chiesto la trade. Tuttavia, nonostante il grande valore del numero 13, il mercato intorno a lui è al momento fermo, con diverse squadre interessate si all'MVP del 2018, ma lontanissime dalle richieste del club texano. Le trattative principali, al momento, sembrano quelle con Sixers e Nets, ma per motivi diversi stentano a decollare.

Il segreto di pulcinella è che i Rockets vorrebbero Ben Simmons da Philadelphia insieme ad un cospicuo contorno di scelte: la migliore offerta possibile per la squadra di coach Silas, ma che il club dell'ex GM di Houston, Daryl Morey, non è intenzionato a formulare. E' recente la smentita dello stesso Morey di fronte alla notizia della disponibilità dei Sixers di inserire nello scambio l'australiano: voce messa in giro dagli stessi Rockets per bluffare o smentita di rito della squadra della città dell'amore fraterno?

Riguardo New York, sponda Brooklyn Nets, sarebbe un sogno per i tifosi del Barclays Center la possibilità di completare il trio Harden-Durant-Irving, ma gli asset in mano alla franchigia allenata da Steve Nash non sembrano essere abbastanza per convincere i texani, al punto che Brooklyn ha cominciato a valutare diverse alternative, la principale essendo Zach Lavine di Chicago.