Gli Warriors perdono KD ma passano di nuovo in Canada: si va a Gara 6

Continua altalena di emozioni a Toronto: Durant torna e si infortuna nuovamente, Golden State resiste e vince lo stesso una gara di pura tenacia e classe
11.06.2019 05:45 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Gli Warriors perdono KD ma passano di nuovo in Canada: si va a Gara 6

Toronto Raptors - Golden State Warriors 105-106 (Toronto conduce la serie per 3-2)

La resilienza torna ad essere il leitmotiv di Golden State. I campioni in carica recuperano Kevin Durant, che semina il terrore prima di infortunarsi nuovamente (11 punti in 12 minuti per lui), perdono nuovamente anche Kevon Looney, resistono grazie alle prove monumentali di Steph Curry e Klay Thompson (31 per il primo, che si fa perdonare gli errori difensivi con canestri pesantissimi, 26 per il secondo, fondamentale su entrambi i lati del campo),  e trovano una vittoria corsara che fa dubitare le certezze di Toronto e riporta la serie in California per Gara 6. Ad i Raptors, puniti dal pessimo tiro da 3 punti (8-32 dalla distanza, 2 triple nel primo tempo) e tenuti in gara fino alla fine dalla difesa e dalla fisicità, non bastano i 26 di un alterno Kawhi Leonard, onnipotente nel quarto quarto e vicinissimo a deciderla, aiutato da un Kyle Lowry mai domo, un Marc Gasol fondamentale nel primo tempo e la solita energia dalla panchina di Fred VanVleet e Serge Ibaka

Inizio a tutto motore degli ospiti con 5/5 da tre punti (2 bombe da parte di Durant), con Toronto che riesce a rimanere in partita grazie ai punti di Marc Gasol. Kerr svuota la panchina presto, ed i Raptors guadagnano il primo vantaggio a quota 21-19 con un 9-0 di parziale interrotto da Curry. Durant rientra dopo due minuti di stop, e con la sua seconda tripla riporta nuovamente sul +6 i suoi, ed è così che si chiude il primo quarto. Il secondo quarto si apre con Thompson che allarga fino al +9, ma i Raptors ricuciono fino al -5, quando Durant cade e torna negli spogliatoi, toccandosi il polpaccio destro. Golden State tuttavia non risente troppo della perdita, tornando sul +9 grazie a 7 punti in 1 minuti da parte di Cousins, che firma da solo un parziale a 0, ed i Warriors arrivano al massimo vantaggio a +11. Curry trova una giocata da 4 punti, continuando la riscossa dopo l’infortunio ai danni del 35, Toronto rimane aggrappata alla gara grazie alla sua difesa ed alla intensità di Kawhi Leonard, mentre Green prende il suo sesto tecnico in questi playoff, ad uno solo dalla sospensione. La tripla di Gasol capitalizza il momento positivo dei canadesi, con Toronto che torna nuovamente a -6. I Raptors tornano fino al -1 grazie ad un 12-3 di parziale, prima della tripla di Curry che quieta la Scotiabank Arena e dona un po’ da respiro ai suoi. In apertura di terzo quarto, nuovo +11 per Golden State, ma Toronto trova un contro parziale firmato da Siakam e VanVleet, fino al -4 prima di un’altra tripla di Curry. Golden State continua a far piovere da 3 punti, e con un nuovo 8-0 si issa fino al+12. Il timeout di coach a Nurse non cambia l’inerzia, con gli ospiti che toccano il massimo vantaggio a quota 14, fino alla seconda tripla di VanVleet, con i liberi di Gasol che riducono il vantaggio Warriors ad una sola cifra, con la terza tripla di VanVleet e Lowry che riportano a -4 i bianchi, mentre Thompson tampona l’emergenza con un’altra bomba. Kawhi Leonard continua la sua partita negativa, con un solo punto in tutto il 3º Quarto dopo 13 punti con 4-13 nel primo tempo, tuttavia Toronto chiude nuovamente la frazione sotto di 6 punti. Kerr apre il quarto quarto con il quintetto a sorpresa Cook ThompsonLivingston Cousins Bell, tenendo anche botta temporaneamente, ma l’energia di Ibaka e la tripla di Lowry fanno due volte -3, interrotti ancora una volta da Steph Curry che ferma l’emorraggia, al terzo -3 firmato Ibaka arriva il timeout di Kerr. Leonard firma il -1, Draymond Green trova un’altra tripla per il nuovo +4, Powell in contropiede trova il -2 per un altro timeout Golden State a 5.30 dalla fine. Leonard trova la tripla per il +1 in uscita dal timeout, allunga fino al +3 prima del canestro di Green, ma Leonard ancora trova la bomba ed il canestro in sospensione, per un 10-2 di parziale firmato esclusivamente da lui (25-7 dall’inizio del quarto quarto) per il +6 a 3 minuti dalla fine. Klay Thompson trova la tripla del -3, mentre un canestro di Cousins discusso non viene convalidato per interferenza a canestro. Ad un minuto e mezzo dalla fine Curry trova la parità a quota 103, Thompson trova il +3 a 56 secondi dalla fine: tre triple consecutive per i campioni per provare ad allungare la serie. Cousins annulla Gasol, ma Golden State perde palla a 37.5 secondi dalla fine, Lowry trova la stoppata irregolare di Cousins per il -1 a 30.4 secondi dalla fine. Altra palla persa  da Green, Toronto ha il tiro per vincerla ma l’ottima difesa di Golden State forza gli errori di Toronto, con Lowry che non riesce a trovare il tiro per il titolo: Gara 5 va a Golden State, la serie torna a ad Oakland per l’ultima gara della storia della Oracle. Sarà anche l’ultima di questa serie?