Gobert parla della sua situazione, Toti annuncia la Virtus Roma in A1

La rassegna stampa di venerdì 31 luglio 2020.
31.07.2020 12:00 di Alessandro Nobile   Vedi letture
Gobert parla della sua situazione, Toti annuncia la Virtus Roma in A1

Rudy Gobert, giocatore degli Utah Jazz, ha parlato dopo la vittoria di questa notte della sua squadra, decisa da una sua giocata. Bisogna ricordare che Gobert fu tra i primi giocatori dell'NBA a risultare positivo al Coronavirus: "Sono solo grato di poter fare ciò che amo fare. Dopo tutto ciò che ho passato io, dopo tutto ciò che ha passato e sta passando il mondo intero, essere in grado di ispirare milioni di bambini in tutto il mondo e continuare a diffondere positività è solo un benedizione. Ed è bello iniziare con una vittoria, ovviamente. - Sulla giocata di Mitchell - Donovan ha tentato la giocata più giusta e ci è riuscito. In molti cercheranno di dividere il nostro team ma, come detto, la vita gira in modi misteriosi"

Claudio Toti, presidente della Virtus Roma, ha pubblicato una lettera ai tifosi della squadra capitolina, riportata da Il Tempo, dove racconta che ha iscritto la squadra al prossimo campionato di Serie A1. Questo, però, non cambia il futuro, visto che ha annunciato l'arrivo di una nuova proprietà che verrà svelata più avanti: "Ho preso la decisione di mettere la Virtus nella condizione di iscriversi al prossimo campionato. La decisione era legata a riequilibrare i parametri necessari all’iscrizione, ulteriore impegno importante sul quale ho dovuto riflettere. Avrei voluto si compiesse prima dell’iscrizione, non ci sono riuscito ma oggi ho veramente una grande convinzione di poter concludere queste trattative in tempi abbastanza rapidi, spero di non sbagliarmi. Non nego di avere qualche preoccupazione, quando gli accordi non sono firmati non ci sono certezze, l’eventualità che con nessuno dei potenziali acquirenti si chiuda una trattativa mi metterebbe in situazione di grossa difficoltà che per ora non voglio analizzare. - Sulle cordate - Hanno dei progetti per Roma non solo per mantenere in vita la pallacanestro ma per avviare un ciclo importante. Le trattative sono due, chi più chi meno conosce già il mondo del basket. La mia permanenza in minoranza? Se chi investe volesse rilevare totalmente la società per me va bene, la mia disponibilità a dare una mano è più per facilitare l’operazione".