Memphis perde, Portland (con super Lillard), Suns e Spurs vincono

Corsa playoff sempre più incerta, con 4 squadre racchiuse in mezza gara di distanza: Memphis si ferma ancora, tutto rinviato all'ultima
12.08.2020 10:59 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Memphis perde, Portland (con super Lillard), Suns e Spurs vincono

DALLAS MAVERICKS-PORTLAND TRAIL BLAZERS 130-134 
Chissà cosa ha attivato Paul George: dopo gli sfottò dopo la gara vinta dai Clippers, Damian Lillard non si è più fermato. La guardia dei Blazers eguaglia il suo massimo in carriera in una serata leggendaria in cui manda a segno 9 triple e diventa l’unico altro giocatore insieme a Wilt Chamberlain nella storia della lega a mandare a referto tre gare da 60 o più punti nella stessa stagione. Contro Dallas chiude a quota 61 con 17/32 al tiro, 9/17 dall’arco e un perfetto 18/18 dalla lunetta. Nulla da fare per i Mavs, con Luka Doncic che sfiora la tripla doppia, chiudendo con 25 punti, 10 assist e 8 rimbalzi, e Kristaps Porzingis che fa anche meglio, con 36 punti in 36 minuti con 12/17 al tiro e un eccellente 7/9 dalla lunga distanza. I Blazers, grazie al passo falso dei Grizzlies, sono adesso ottavi: un vantaggio non da poco per il torneo play-in.

PHILADELPHIA 76ERS-PHOENIX SUNS 117-130
Settima vittoria consecutiva nella bolla per i Suns, che tengono ancora in piedi il sogno playoff: un successo sigillato grazie al 10-3 di parziale messo a referto nel quarto periodo. Protagonista Devin Booker, autore di 35 punti in 41 minuti di gioco, chiusi con 11/24 al tiro e conditi con nove rimbalzi e sette assist. Booker raccoglie così la 91^ partita con Phoenix oltre quota 30, diventando il leader all-time della franchigia a soli 23 anni. Onore ai Sixers, che con un roster ampiamente rimaneggiato hanno dato filo da torcere alla squadra più calda della lega. 

SAN ANTONIO SPURS-HOUSTON ROCKETS 123-105
Ci mettono un quarto gli Spurs a capire come affrontare i Rockets privi di Harden: dopo un inizio balbettante, i neroargento decollano, chiudendo la gara già nel primo tempo e rimanendo a pieno titolo nella corsa per i playoff. Positivo Marco Belinelli: l’azzurro resta in campo 21 minuti, tira bene (5/11 dal campo, un ottimo 3/5 dalla lunga distanza) e chiude con 13 punti, 4 rimbalzi. 

MEMPHIS GRIZZLIES-BOSTON CELTICS 107-122
Tutte le inseguitrici gioiscono, grazie al KO dei Grizzlies, che vengono dominati dai Celtics e vedono l'ottavo posto scivolare via. Per Memphis si tratta della sesta sconfitta nelle sette gare fin qui giocate a Orlando e ora Morant e compagni hanno bisogno di una vittoria contro Milwaukee nell’ultima gara stagionale per assicurarsi almeno la chance di un play-in. 

SACRAMENTO KINGS-NEW ORLEANS PELICANS 112-106 25 punti per Harrison Barnes, solo 5 (con 1/10 al tiro) per Melli
WASHINGTON WIZARDS-MILWAUKEE BUCKS 113-126 Espulso Antetokounmpo (12 punti e 9 rimbalzi) per una testata a Mo Wagner
ORLANDO MAGIC-BROOKLYN NETS 96-108 Le terze linee dei Nets convincono, guidate dai 24 di Luwawu-Cabarrot