Playoff Preview: Eastern Conference, primo turno 2020

Dopo la stagione regolare, la pausa dovuta al Covid-19, 66 amichevoli, 88 seeding Games, 1 play-in, è giunta l'ora dei playoff NBA
16.08.2020 17:00 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Playoff Preview: Eastern Conference, primo turno 2020

EASTERN CONFERENCE - Primo Turno

MILWAUKEE BUCKS (1) - ORLANDO MAGIC (8)
Sulla carta, e non solo, lo scontro più sbilanciato di questo primo turno. I Bucks, nonostante siano stati mediocri nel migliore nei casi nella bolla, hanno una forza decisamente troppo grande per i Magic, i quali, nonostante siano un gran gruppo ben allenato, non ha semplicemente le armi offensive per impensierire coach BudenholzerAntetokounmpo è stato, a parte l'episodio della testata ai danni di Wagner, il solito candidato MVP a cui ci ha abituato negli ultimi due anni. L'unica cosa che non funziona benissimo, in casa Bucks, è la difesa sui tiri da tre punti: peccato per i "padroni di casa" che siano decisamente deficitari sotto quell'aspetto. Aldilà del fattore sorpresa dovuto alle condizioni uniche di questi playoff, sembra difficile che Orlando riesca a strappare più di una gara ai Bucks.

INDIANA PACERS (4) - MIAMI HEAT (5)
Nonostante il quarto posto ed una esperienza nella bolla più che positiva, Indiana parte senza i favori dei pronostici in questa serie. Troppo lunga, quadrata, e completa Miami per essere troppo preoccupata dei nuovi Pacers, che nonostante siano arrivati a Disneyland pieni di brutte notizie, hanno trovato indicazioni positvie da tanti, primo tra tutti TJ Warren. Tuttavia, negli scontri diretti, non c'è stata storia, con Butler che ha messo la museruola all'ex Suns. Sarà una serie molto tattica, compassata, ed in questi contesti coach Spoelstra ed i suoi Heat ci sguazzano. Miami potrebbe faticare, dipendendo troppo dal rendimento offensivo dell'ex Bulls e Sixers, ma ci aspettiamo di rivederli contro i Bucks.

TORONTO RAPTORS (2) - BROOKLYN NETS (7)
Toronto è arrivata per prima nella bolla, e punta ad essere l'ultima squadra ad uscirne. I canadesi, durante i seeding games, sono apparsi poco pimpanti in ottica playoff in attacco, ma la loro difesa è apparsa più brillante del solito. Dall'altra parte, i Nets hanno troppe assenze per candidarsi a quel ruolo di contender che era palese dopo le firme di Kyrie Irving e Kevin Durant: tuttavia, le riserve di Brooklyn hanno dimostrato di essere sul pezzo nella bolla. Non sarà abbastanza per un upset, ma potrebbe darci una serie più gradevole di come si presentava due settimane fa. 

BOSTON CELTICS (3) - PHILADELPHIA 76ERS (6)
Entrambe le squadre entravano nella bolla con due obiettivi: riportare in condizione le proprie stelle, ed entrare in forma per i playoff. Per i Celtics, è 2/2: Kemba Walker è apparso finalmente sano dopo tanto tempo, e Jaylern BrownGordon Hayward e Jayson Tatum si sono fatti tutti notare per rendimento; per i Sixers, invece, sono arrivati gli infortuni di Ben Simmons, che ha già chiuso la sua stagione, e Joel Embiid, in condizioni precarie. Ed è proprio il camerunense la chiave di questa serie: i Celtics sono una delle squadre meno dotate sotto canestro della lega, ed il numero 21, da solo, potrebbe ribaltare il pronostico della serie, attualmente in favore dei biancoverdi. Tuttavia, questo scenario appare remoto: Boston, nonostante le sue lacune sotto canestro, appare un meccanismo ben più oliato dei Sixers, che rischiano di soffrire una uscita al primo turno che renderebbe bollente la panchina di Brett Brown