L’Olimpia saluta: via Luis Scola, Nemanja Nedovic e Burns

Ufficiali altre tre uscite in casa biancorossa, ancora attesa per Gigi Datome e gli ultimi colpi di mercato. Il saluto, intanto, dell'argentino.
11.06.2020 15:43 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
L’Olimpia saluta: via Luis Scola, Nemanja Nedovic e Burns

È il periodo dei saluti in casa Olimpia Milano: la società ha annunciato l’addio a Nemanja Nedovic, Christian Burns e Luis Scola. Nessuna particolare sorpresa, visto che si trattava di tre giocatori in scadenza di contratto, e soltanto sull’argentino erano circolate voci di un possibile rinnovo: ipotesi che però, secondo quanto risulta a Basketissimo, non ha mai realmente preso piede.

Il saluto odierno è quello al totem della Generacion Dorada, arrivato a sorpresa lo scorso fine settembre. Proprio Scola ha voluto rilasciare alcune dichiarazioni importanti al sito dell’Olimpia: “Dopo un’attenta riflessione ho preso la prima decisione riguardante la prossima stagione. Ho scelto di non giocare più in EuroLeague, né a Milano né con un’altra squadra. Voglio ringraziare l’Olimpia per avermi dato questa opportunità, è stato un anno divertente, in cui ho frequentato un ambiente sano nel quale mi sono sentito a casa. Non ho invece ancora deciso se ritirarmi definitivamente dall’attività o giocare ancora in un’altra competizione. La decisione finale avverrà nelle prossime settimane”. A stretto giro la dichiarazione, a nome della società, di Giorgio Armani: “Luis Scola è un grande campione ed è stato un grande onore averlo nella squadra dell’Olimpia. Nella sua lunga carriera ha sempre onorato i valori sportivi e umani in cui crediamo da sempre, e in questi mesi ha dimostrato quanto serietà e dedizione permettano di raggiungere traguardi inaspettati. Per questo lo ringrazio, augurandogli il meglio e sperando di vederlo in campo alle prossime Olimpiadi”.

Lo sguardo -non essendovi novità sul fronte legato a Gudaitis, anche per il mercato spagnolo ‘bloccato’ dalla ripresa e conclusione del campionato spagnolo- va ora rivolto ai possibili nuovi arrivi per puntellare il roster. Dovrebbero essere tre, attendendo solo l’annuncio ufficiale per il rinnovo biennale di Jeff Brooks: una guardia, un 3-4 e un 4. Di questi tre giocatori uno deve essere italiano, e il primo nome è sempre quello del capitano della nazionale, Gigi Datome. Dovrebbero essere i giorni decisivi per comprendere i destini del Fenerbahce (con la partenza possibile di Obradovic e di Kostas Sloukas), ma va sempre precisato che l’ex Celtics ha un contratto fino a giugno 2022 con la squadra turca, senza clausole d’uscita. Nessun nome nuovo per l’esterno, per il ‘4’ crescono le quotazioni del lungo del Khimki Anthony Gill.