Doc Rivers trova già una nuova panchina: è quella dei 76ers

Dura solo tre giorni la "disoccupazione" dell'ex Clippers: accordo quinquennale raggiunto con Philadelphia. L'accoglienza di Embiid
02.10.2020 10:39 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Doc Rivers trova già una nuova panchina: è quella dei 76ers

Sono durate un lampo le trattative dei Philadelphia 76ers e Doc Rivers: neanche 72 ore dopo l'esonero dell'allenatore dei Los Angeles Clippers, il Gm Elton Brand ha trovato l'accordo con Rivers, un quinquennale che dà una precisa idea sulle ambizioni della franchigia. L’ex coach di L.A. sbaraglia così la concorrenza di Mike D’Antoni - l’allenatore con cui i 76ers erano a lavoro da un paio di settimane - affascinato da un sfida come quella di guidare un’altra squadra dalla grande storia e dall’enorme fascino, a cui manca un titolo NBA dal 1983.

Un arrivo accolto in maniera festante via social da Joel Embiid: “Benvenuto nella città dell’Amore Fraterno Doc Rivers, sono felice ed eccitato per il futuro e per ciò che potremo costruire insieme qui a Philadelphia”, sottolinea uno degli All-Star a disposizione dell’allenatore. Proprio la gestione dei due talenti (Simmons ed Embiid) sarà la situazione più spinosa che avrà in mano Rivers (più la rivalutazione di Horford e Harris): un "problema" che ha limitato in passato la squadra di Philadelphia, e che il nuovo allenatore dovrà risolvere per rendere la squadra della Pennsylvania finalmente competitiva. In quest'ottica si legge la scelta dello staff di Rivers, che sembra intenzionato a chiamare Alvin Gentry (ex Pelicans) come suo assistente.