Antetokounmpo formato MVP piega Boston, Portland sulle spalle di Melo

I risultati della notte NBA
01.08.2020 08:19 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Antetokounmpo formato MVP piega Boston, Portland sulle spalle di Melo

Boston Celtics - Milwaukee Bucks 112-119
La capolista della lega riprende da dove aveva lasciato, con una grande vittoria conquistata nel finale contro i Celtics. Decisivo, manco a dirlo, l'MVP in carica, Giannis Antetokounmpo. 36 punti con 14-20 al tiro per il greco, con 15 rimbalzi e 7 assist, con uno sforzo monumentale nel quarto quarto, con 16 punti e le giocate decisive nel finale per spezzare l'equilibrio, insieme alla tripla di Middleton (18 punti con 6-20 al tiro). Per i Celtics, prestazioni positive del quintetto, su cui spiccano i 22 di Jaylen Brown, insieme a Marcus Smart, migliore dei suoi dalla panchina su 23 punti e protagonista di un possibile sfondamento (preso, coraggiosamente, su una penetrazione del 34 avversario) su quale poteva girare la gara nel finale. Unica eccezione Jayson Tatum: serata da dimenticare la sua, con 5 punti e 2/18 al tiro. 

Orlando Magic - Brooklyn Nets 128-118
In campo, i "padroni di casa" resistono alla rimonta tardiva delle seconde (forse addirittura terze) linee dei Nets nel finale, grazie al vantaggio costruito nei quarti centrali dalla coppia Vucevic-Fournier, che totalizzano 46 punti in due, contro i 24 di Luwawu-Cabarrot dalla panca di Brooklyn. Tuttavia, a tenere banco è Jonathan Isaac (16 punti per lui): il lungo dei Magic è infatti il primo a non inginocchiarsi durante l'inno nazionale. Una scelta controversa che fa già discutere oltreoceano. 

Memphis Grizzlies - Portland Trail Blazers 135-140 OT
"Spareggio" in ottica playoff tra Blazers e Grizzs, con atmosfera già da postseason. Una partita rovente, che va al supplementare grazie alle giocate di un Carmelo Anthony d'annata: 21 punti per Melo, tra cui le due triple fondamentali per portare la gara all'overtime. Nella proroga, ci pensa, invece, Damian Lillard: 29 punti per Dame Dolla, che firma il canestro decisivo per archiviare la prima vittoria al debutto nella bolla, mentre fa ancora meglio CJ McCollum con 33 punti. Dice 33 anche Jaren Jackson Jr, ultimo ad arrendersi tra le fila di Memphis, nonostante il suo 6/15 dalla lunga distanza. 

Sacramento Kings - San Antonio Spurs 120-129 
Successo per i neroargento, che tengono in vita le flebili chance di continuare la striscia record di qualificazioni ai playoff con una diretta concorrente per l'ottavo posto. 27 punti per Demar DeRozan, 26 per un Derrick White decisivo anche in difesa (5 sfondamenti subiti), mentre ai Kings non basta il Career High da 39 punti di Fox, tirato a lucido nella bolla con un nuovo taglio di capelli.

Phoenix Suns - Washington Wizards 125-112
Devin Booker e Deandre Ayton guidano la via in questo scontro di bassa classifica, tra due squadre lontane dai playoff. 27 punti per il numero 1 dei Suns, doppia doppia per la prima scelta del draft 2018, mentre tra i capitolini spiccano i 21 di Rui Hachimura

Houston Rockets - Dallas Mavericks 153-149
Difese decisamente allegre nel derby texano, vinto dai Rockets ai supplementari (forzati dal tap-in vincente di Demarre Carroll). 49 punti per James Harden, 23 dei quali nel solo primo quarto, dove si conferma come secondo miglior marcatore della storia della franchigia, alle spalle del solo Olajuwon. 39 punti con 11 rimbalzi per Kristaps Porzingis, tripla doppia per Luka Doncic con 28 punti, 14 rimbalzi e 10 assist.