Venezia riscrive (ancora) la sua storia: sono quarti di finale in Eurocup

La Reyer prende il largo nella ripresa e blinda una storica qualificazione nel derby contro Brescia: ai quarti super sfida contro l’Unicaja Malaga.
03.03.2020 23:17 di Ennio Terrasi Borghesan Twitter:    Vedi letture
Venezia riscrive (ancora) la sua storia: sono quarti di finale in Eurocup

Nel surreale scenario di un PalaLeonessa a porte chiuse, la Reyer Venezia riprende a vincere dopo il vittorioso weekend di Coppa Italia e centra i quarti di finale di Eurocup contro una Germani Brescia scioltasi nella ripresa e capace di rimontare solo a giochi conclusi: il finale di 93-88 per i campioni d'Italia in carica dice poco di un match davvero dominato nel secondo tempo dopo una prima metà sui binari dell'equilibrio.

La squadra di Esposito doveva vincere di almeno 8 punti di scarto, per ribaltare il confronto diretto dell’andata, vista la netta vittoria del Promitheas contro Oldenburg: il +6 al 17’, subito rimontato dagli ospiti capaci di chiudere il primo tempo con un 10-0 di break, è stato il massimo vantaggio dei padroni di casa, capitolati definitivamente ad inizio ultimo quarto finendo a -16. L’orgogliosa rimonta nel finale è servita soltanto a limitare il passivo: tripudio di Venezia a forte impronta italiana coi 20 punti di Tonut in 25’ e i 16, con 9 assist, di Andrea De Nicolao. 17 per Watt, mentre in casa Germani ci sono i 18 punti di Trice e i 16 di Awudu Abass. Rientro in campo dopo più di 400 giorni, con 4” a fine primo quarto, per Marco Ceron.

Queste le parole post match di Walter De Raffaele: “Siamo molto contenti di questa vittoria perché è un altro traguardo importante per la nostra società. È un risultato storico, siamo davvero felici di essere per la prima volta nelle prime otto della competizione. È stato un match duro, senza tifosi ed è stato qualcosa di surreale. Siamo molto soddisfatti perché non era facile