Il Baskonia stende il Real; Fenerbahce ok, il Pana passa in rimonta

Primo turno di Eurolega: i campioni di Spagna piegano i blancos con un super quarto quarto, bene i gialloneri, mentre i greci sbancano Mosca nel finale
02.10.2020 22:49 di Paolo Terrasi Twitter:    Vedi letture
Il Baskonia stende il Real; Fenerbahce ok, il Pana passa in rimonta

TD Systems Baskonia Vitoria-Gasteiz - Real Madrid 76-63
Vittoria netta dei Baschi, che decidono tutto nel quarto quarto: dopo trenta minuti di equilibrio, i campioni di Spagna piazzano un break di 24 ad 11 negli ultimi dieci minuti, firmando così la sorpresa del primo turno. Mattatore Pierria Henry, che mette a referto 12 dei suoi 23 punti nell'ultima frazione, seguito dai 18 di Peters, mentre per i blancos il migliore è Facundo Campazzo, con 17 punti ma anche 2/8 da tre punti. 4 punti per Achille Polonara, fondamentale però sotto canestro con i suoi 9 rimbalzi, migliore di serata.

Fenerbahce Beko Istanbul - Crvena Zvezda Belgrado 77-63
Inizia con una comoda vittoria casalinga l'Eurolega del nuovo Fenerbahce di Igor Kokoskov. La difesa dei gialloneri ha permesso ai padroni di casa di portarsi in doppia cifra di vantaggio già prima dell'intervalloe di difendere senza affanni il vantaggio nella ripresa. MVP della gara Nando De Colo con 12 punti e 7 assist, mentre il top scorer è stato Lorenzo Brown con 17 punti ed 8/12 al tiro. Per la Stella Rossa guidata da Sasa Obradovic, anche lui al debutto, ci sono i 15 di Loyd ed i 12 di Hall, ma a fronte di 17 palle perse di squadra che hanno reso complicata la serata per gli ospiti. 

Khimki Mosca - Panathinaikos OPAP Atene 76-78
Il secondo successo esterno di serata (oltre alla vittoria al supplementare di Milano in Baviera) viene da Mosca, con il Pana capace di battere il Khimki in rimonta nel finale. Per un Panathinaikos contraddistinto da tanti cambi in estate, è stata la vecchia guardia ad essere decisiva, con Ioannis Papapetrou a guidare i suoi con 16 punti, inclusi i 3 che hanno dato l'ultimo vantaggio agli ellenici. Si arrende solo all'ultimo il Khimki, capace di rimanere in gara dopo il meno tredici iniziale ed in vantaggio per buona parte del finale, prima di non riuscire a rispondere alle definitive zampate degli ospiti. Sono quattro i russi in doppia cifra, guidati dai 15 di Booker